Home

Forum

Collabora!

Old News

Be Allies!

Staff & Thanks!

Old Version

Download

Gallery

Avatar

Gif Animate

Adoption

Signs

Fan of

Scheda

Autore & Staff

Storia

Characters

Riassunti capitoli

Famiglie

Organizzazioni

Luoghi

Vongola Rings

Armi & Fight Style

Extra

Le Haru Haru Interview

Secret Bullet 01

Secret Bullet 02

Secret Bullet 03

Vongola 77

Scheda

Titoli episodi

Doppiaggio

Opening

Ending

Soundtrack

Riassunti episodi

Differenze col manga

L'Oroscopo di Reborn

LAST EPISODE

Future Arc!

New! Characters

New! Luoghi

New! Famiglie

New! Armi & Fight Style

Tri-Ni-Sette

Arcobaleno

Mare Rings

New! Riassunti capitoli

LAST TARGET

CONTEST!

Merchandise

Videogames

Fan Art

Fanfiction

AMV

Fiere & Cosplay

Il Volantino del Sito!

Creazioni Fan

I Teatrini dei Fan

Vongola X Project

 

   

 

 

 

La Future Arc prende subito avvio alla fine della Varia Arc, dal capitolo 136 (volumetto 16) in poi, e non ha ancora visto una conclusione (che sembra piuttosto lontana!).

 

   

 

 

 

 

!! ATTENZIONE !!

Tutto ciò che segue da qui in poi è SPOILER!
Ossia anticipa eventi non ancora conosciuti in Italia!
Se non vuoi rovinarti (punti di vista!) il seguito della storia di
Katekyou Hitman Reborn, allora cambia sezione!

 

 

 

Target 251 - Choice Finale

 

Irie tenta di far cambiare idea a Tsuna, che vuole raggiungerlo data la situazione di pericolo, ma il Decimo è convito e lascia il Target avversario a Yamamoto.
Kikyo vede sul proprio radar il Boss Vongola avvicinarsi, ma è sicuro di sé e ironicamente, prima di sferrare l'attacco, chiede scusa a Byakuran per l'imminente morte del suo vecchio amico.

Nel frattempo, Yamamoto tenta di abbattere la barriera che lo separa da Daisy. Nello stesso momento in cui riesce a infrangerla, Irie viene passato da parte a parte dal colpo di Kikyo, finendo a terra incosciente.

Il Decimo arriva in tempo per vedere Shouichi esanime, e attacca Kikyo, che tuttavia para tranquillamente dicendo che il gioco è finito e che non c'è motivo di continuare. Allora Tsuna si precipita da Irie, ma a bloccarlo è una delle Cervello, che spiega bisogna controllare le condizioni di entrambi i Target, dato che Yamamoto è riuscito a sistemare Daisy.

Intanto si affianca a Tsuna anche Gokudera, non po' malconcio ma intero.
Le Cervello comunicano che le fiamme di entrambi i Target si stanno estinguendo, quindi sembrerebbe un pareggio per entrambe le Famiglie.

Improvvisamente, però, la fiamma di Daisy si rianima come niente. Davanti alla sorpresa di tutti, Kikyo spiega che Daisy ha una caratteristica particolare chiamata "undead body": egli è "inabile a morire", dunque è una sorta di immortale. Anche Torikabuto ritorna, al fianco di Kikyo, come non gli fosse successo nulla.

La vittoria è dunque dei Millefiore...

... e Shouichi rimane a terra immobile!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 250 - Resistance

 

Su ordine di Irie, Yamamoto sta per attaccare la base nemica e il suo Target, Daisy. Ma il suo affondo viene fermato da una barriera che Kikyo ha sistemato in previsione di questa mossa. La protezione durerà pochi minuti, ma tanto basterà al Funeral Wreath per abbattere la base dei Vongola e Irie.

Quest'ultimo, insieme a Spanner, vedendo l'arrivo di Kikyo, inizia a mettere appunto le difese, ossia dei laser sistemati sui palazzi limitrofi. Solo che questi non hanno il minimo effetto. I due neo Vongola devono guadagnare tempo motorizzando la base.
Intanto Tsuna si mette in contatto, ma anche la sua situazione non è delle migliori poiché non riesce a uscire dalle illusioni di Torikabuto. Irie inizia a sentire seriamente la pressione della situazione, oltre che la frustrazione perché la partita pare propendere in favore dei Millefiore.

Kikyo è ormai vicinissimo, ma improvvisamente delle Rocket Bombs scoppiano in aria, e Gokudera, a bordo della sua moto insieme a Uri appare dietro il nemico. Tuttavia i suoi Box sono ancora sigillati e lui non può far altro che affidarsi alle armi di un tempo. Purtroppo, viene sistemato da Kikyo in brevissimo tempo.

Un attimo dopo, anche la base dei Vongola riceve pesanti danni. Irie è l'unico rimasto cosciente e lascia Spanner dov'è, svenuto per il colpo. Uscendo fuori, Irie sente nelle cuffie un'altra comunicazione di Tsuna, e lo informa che cercherà di scappare, continuando a credere che vinceranno.
Kikyo sta per sferrare l'attacco finale - e mortale - ai danni di Irie, quando improvvisamento l'intera zona inizia a tremare.
Allo stesso tempo si sente la voce del Decimo che dice di aver sistemato le illusioni di Torikabuto: ricorrendo all'X-Burner ha praticamente raso al suolo la zona circostante!

Irie, ormai sfiancato e al limite delle forze, dice al ragazzo di raggiungere Yamamoto e sistemare Daisy, ma Tsuna decide di tornare indietro e aiutarlo.

 

Vi lascio l'immagine della Cover di questo capitolo che richiama la serie di episodi sugli Arcobaleno appena iniziata!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 249 - Dark Clouds

 

Sembrano ormai giunte le ultime battute dello scontro, tanto che Irie dice a Tsuna e a Yamamoto di lasciar perdere le moto e procedere "in volo" perso il Target avversario.

Nel frattempo Kikyo distrugge l'ennesima esca dei Vongola e viene contattato (sì, sempre sia confermato che sia un uomo...) da Daisy che pare un po' preoccupata (o preoccupato!?), ma il compagno mette in chiaro una cosa: questa battaglia non è altro che una sorta di cerimonia per celebrare il futuro "re del mondo", Byakuran. E' tutta una finzione, giusto per far provare ai nemici del brivido. Ma in definitiva i giochi sono già fatti. Tuttavia, è il momento di far iniziare lo "spettacolo".

Nella base dei Vongola, Spanner continua a controllare gli schermi notando delle anomalie. Secondo il radar Tsuna sta puntando nella direzione opposta al Target nemico! Sawada riferisce però di star seguendo le indicazioni del suo radar, anche se ha la sensazione di girare in tondo. Sembra che il problema sia nelle lenti che Spanner aveva fatto a Tsuna.

Intanto Yamamoto, anche se ancora un po' lontano, ha individuato la base avversaria, ma Irie gli dice di aspettare che ci sia anche il Decimo.
Tuttavia iniziano a delinearsi i guai: le loro esche stanno scomparendo dallo schermo una dopo l'altra a incredibile velocità. Shouichi ordina quindi a Yamamoto di attaccare dato che non hanno più tempo da perdere.

Kikyo è a meno di un kilometro dalla base dei Vongola, ma ad attenderlo c'è Gokudera. Il ragazzo sembra sicuro di sé, mettendo a tacere Irie, ma dovrà ricredersi ben presto, essendo colto alla sprovvista da Kikyo, fin troppo veloce!
Il dinamitarlo apre il suo Vongola Box con Uri, ma l'avversario lo colpisce ancora prima che possa anche solo pensare di attaccare. C'è un breve scontro corpo a corpo, ma la meglio ce l'ha Kikyo, poiché "sigilla" il Sistema C.A.I. di Gokudera con le sue pianticelle. Il Millefiori preferisce continuare a puntare a Irie piuttosto che ingaggiare battaglia con il Guardiano della Tempesta.
Shouichi non sembra preoccuparsi, poiché il guasto alle lenti di Tsuna è stato riparato e loro sono ancora in vantaggio.

Ma Tsuna si rende conto che non era il radar a essere guasto. La sesazione che ci sia qualcosa di sbagliato diventa tangibile quando l'ambiente intorno a lui inizia squassarsi... e il ragazzo si rende conto si essere ancora preda delle illusioni di Torikabuto!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 248 - The End of Genkishi

 

Il vincitore dello scontro è il nostro Yamamoto, che a detta di Reborn è migliorato davvero molto dagli scontri a Melon Base.
Genkishi vuole capire perché sia lui che Tsuna non lo finiscano definitivamente, e il Guardiano della Pioggia è cristallino a riguardo: "Noi non siamo degli assassini". Risposta che a Squalo non garba, ma ha poco da farci. Da parte sua il Phantom Knight promette che un giorno lo sistemerà, senza alcuna magnanimità.

A intromettersi nella conversazione (o meglio, a mettersi in comunicazione con lo sconfitto) è Kikyo, ancora a caccia delle esche di Irie. Senza un motivo apparente, la donna (o... uomo?) inizia a raccontare tutto quello che sa di Genkishi, dal suo ruolo chiave nella formazione della Famiglia Millefiore alle sue missioni di spionaggio, dall'essere sempre stato in prima linea all'essere la persona in cui Byakuran "riponeva" più fiducia.
Genkishi, a terra, non può che affermare come vero tutto ciò, aggiungendo che il Boss ha visto attraverso di lui un uomo degno di un miracolo.
Ma mentre lo dice, dall'armatura e dal suo corpo iniziano a sboccare delle piantine... delle Campanule Nuvola!

Kikyo dice di non prenderla a male, e racconta di averlo contaminato con quei semi quando si è saputo che avrebbe partecipato anche lui alla battaglia. Questo perché fossero in grado di eliminarlo una volta che non sarebbe più stato di alcuna utilità. "Ovviamente, su ordine di Byakuran".

Genkishi non vuole crederle e chiede di essere messo in contatto col Boss dei Millefiore, ma una delle Cervello gli ricorda che è proibito.
Segue un Flashback in cui si vede il Phantom Knight totalmente avvolto da bende e attaccato a delle macchine. Due uomini con tute anti-contagio parlano del fatto che ormai sia spacciato, e che quel virus incurabile ha mietuto ormai un'altra vittima. Nel mentre, fa la sua comparsa Byakuran (in vestiti casual molto trasandati!), privo di alcuna protezione, che per prima cosa ammazza i due medici, per poi avvicinarsi a Genkishi. Dopo alcuni preamboli, Byakuran dice a Genkishi che se lui fosse Dio non lascerebbe che un uomo capace di dare il suo meglio morisse in quella maniera così poco onorevole. Per cui dichiara che gli darà la cura, e poi lui dovrà trarne le dovute conclusioni.

E Genkishi continua col ricordare che nel momento in cui Byakuran l'ha strappato alla morte ha dedicato tutte le sue forze a lui, costantemente. E continua a credere che il "suo Dio" non lo abbandonerebbe mai.
Ma intanto le Campanule Nuvola di Kikyo proliferano per tutto il corpo, e Yamamoto non può che osservare la scena senza capire che cosa stia succedento.

Mentre nella zona adibita ai non-sfidanti dei Vongola Dino dice a Bianchi con una scusa di allontanare le ragazze, intuendo cosa stia per succedere, dalla parte dei Millefiore Byakuran non pare minimamente colpito dalle parole di Genkishi, anzi, sembra proprio non volerlo più tra i piedi.

Ormai è finita. Genkishi, che continua a credere in un intervento da parte del Capo dei Millefiore, soccombe sotto il potere delle Campanule Nuvola e nessuno, nemmeno Yamamoto presente, può fare niente.

"Questa è la vera natura di Byakuran" è quello che afferma Irie.
Sconvolto solo da quello che è riuscito a senire, Tsuna è chiaro e dice di volerlo sconfiggere, perché per quanto non abbia afferrato appieno il significato di cose come il "Trinisette" o "Salvare il mondo" sa solo che Byakuran sta facendo quello che vuole, giocando con loro senza pietà.
Le sue parole piuttosto ingenue riescono però a rianimare la situazione, e analizzando il da farsi Irie propone la prossima mossa, ossia lasciare Gokudera in difesa e inviare Tsuna e Yamamoto contro il Target avversario.

E a detta di quest'ultima, Daisy, la faccenda pare mettersi male.

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 247 - Rematch

 

Yamamoto, armato fino ai denti con il suo Vongola Box, si prepara ad affrontare Genkishi al massimo della propria potenza, ma sempre e comunque con l'aria pacata e quasi divertita che lo distingue.
Sull'altro fronte, Genkishi sembra sempre più macinare l'idea di essere inegugliabilmente superiore, sebbene riconosca di avere di fronte un avversario con cui non deve scherzare. Per questo, attiva il suo Hell Ring, acquisendo la stessa ultima forma scheletrica con cui si era battutto contro Tsuna.
Tuttavia questo stato sembra davvero portarlo al limite, tanto da fargli urlare la propria frustrazione per non essere stato scelto come uno dei sei veri "Funeral Wreaths", lui che dice di essere tanto potente da poter proteggere Dio (attacco di egocentrismo puro e distilato)!

Come dice tra sé Irie, lo Hell Ring sta consumando la mente stessa di Genkishi, facendogli perdere la ragione. Nei quartieri dei Millefiore, Byakuran commenta con la solita spensieratezza irritante che è proprio la semplicità della mente di Genkishi che gli piace, perché è facilmente manipolabile.

Genkishi ci tiene inoltre a puntualizzare con Yamamoto che se ha perso contro Sawada è solo perché lo sguardo del ragazzo l'aveva fatto, diciamo, deconcentrare (...), non permettendogli di sfruttare a pieno il proprio potere.
Il commento del Guardiano della Pioggia a riguardo è semplice e schietto: non ci sarebbe divertimento, se ora l'avversario non fosse al pieno della potenza.

Inizia lo scontro!
Genkishi combina i suoi fendenti con il proprio Box illusorio, dando forma a un attacco globalizzante di tagli e sorte di missili. Yamamoto, a primo vista pare scomparire, ma sia Dino sia Squalo spiegano che sta semplicemente evitando ognuna di quelle offese, sincronizzandosi con il respiro dell'avversario (non sono sicurissima di questo...!).

Non contento, Genkishi moltiplica anche se stesso, duplicando in proporzione l'attacco, tanto che i palazzi, teoricamente indistruttibili (!) iniziando a frantumarsi.
In mezzo a tutta la bolgia, Yamamoto carica l'attacco, "Shigure Souenryuu Aggregate Art", ossia un accumulo di tutte le sue tecniche in un unico fendente!

La mossa di Genkishi sembra improvvisamente arrestarsi a mezz'aria! Dino spiega che in realtà si sta muovendo a velocità minima, e Reborn aggiunge che ciò è dovuto all'attributo Tranquillità della fiamma di Yamamoto.

Le battute sono ormai quelle finali: il Guardiano della Pioggia ammette di aver perso una prima volta a causa della propria immaturità, ma ora è pronto a vincere, con lo stile perfetto e imbattibile di suo padre!

E con la sconfitta di Genkishi siamo a -2 per i Millefiori ;) La sfida continua, visto che Byakuran non pare minimamente in pensiero per gli avvenimenti!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 246 - Yamamoto's Vongola Box

 

Yamamoto ha rivelato il suo Vongola Box, contenente un'Akita Inu di nome "Jirou", che come dice il ragazzo "bada" alle se tre spade... anche se in realtà, confessa, il suo è uno stile che ne implica quattro, proprio come Genkishi!

Quest'ultimo non pare toccato dalle parole dell'avversario, e si prepara ad attaccare di nuovo, ma Yamamoto ricorre a una delle sue "spade"... o meglio, all'elsa di questa: la spada si "attiva" come un flusso di fuoco dell'elemento Pioggia solo dopo che anche il Vongola Ring si è "incendiato". Utilizzando la propulsione del colpo, il Guardiano scatta a riprenprendere la Kintoki. Preso possesso della spada, e ricorrendo a due "else" per spingersi in avanti, Yamamoto incrocia di nuovo la lama con Genkishi. Il colpo ferisce l'avversario, sorprendendolo tanto da creare una nuova illusione "vegetativa" intorno al ragazzo per tenerlo lontano e attaccare di soppiatto.

Il nostro "scemo del baseball", tuttavia, non si fa cogliere impreparato. Reborn capisce che il ragazzo non solo ha guadagnato esperienza nel combattimento - diciamo - "aereo", sfruttando la propulsione della fiamma, ma sembra riuscire anche a capire come colpire un nemico "invisibile".

Il più sconvolto di tutti resta Genkishi, che non riesce a capire come Yamamoto possa seguire i suoi movimenti.
Questi spiega che la sua strategia sta funzionando: il Millefiore ha concentrato la sua attenzione solo su Jirou, senza guardarsi ulteriormente intorno. Sulle loro teste, infatti, sta volteggiando "Kojirou", la "Rondine di Pioggia". Questa, sfruttando la caratteristica dell'elemento Pioggia, la tranquillità, riesce a non far sincronizzare Genkishi con le proprie illusioni, rendendolo quindi individuabile.

Tuttavia, come dichiara Yamamoto, lo scontro serio inizia solo adesso. Genkishi stesso si rende conto di avere di fronte una persona totalmente diversa da quella combattuta in precedenza.

Reborn e Dino commentano anche loro il fatto che Yamamoto sia cresciuto e cambiato. A rispondere ai loro dubbi è una sola frase di Squalo in proposito: il ragazzo ha scelto incondizionatamente, come spiega, la "devozione alla via della spada".

Parte un breve Flash Back mentre Squalo dice che "quel pezzo di immondizia" (fine come sempre, proprio come il suo capo!) ha tutte le potenzialità per diventare un "maestro della spada", ma senza la totale devozione a essa non può sperare di raggiungere un tale obiettivo.
Questo è il tema della discussione di Yamamoto e Squalo all'interno del Flash Back. La scelta che Yamamoto deve fare è quella tra continuare la sua passione di sempre, ossia il Baseball, oppure accettare senza riserve la Spada. Ha il talento per portare avanti entrambe, ma la seconda non può essere solo un passatempo.
Yamamoto non pare sconvolto, anzi, afferma che se deve scegliere, sarà devoto alla Spada.
Ha maturato questa decisione durante lo scontro contro Genkishi, quando, sconfittò, si è reso conto di non aver fatto tutto quello che poteva per salvare i propri compagni.
Per quanto la discussione sia seria, Yamamoto aggiunge che è triste doversi dimenticare completamente del Baseball "per un po'"... ossia fino a quando non tornerà nel passato! Per la serie... non ha davvero compreso la serietà della faccenda! (Povero Squalo!)

Finito il Flash Back, è il turno di Reborn di commentare questa "insolita analogia". Di fatti, come racconta, anche il Guardiano della Pioggia della Prima Generazione si è trovato egli stesso a un bivio, dovendo così scegliere un cammino che volesse la sua totale abnegazione, ma sempre in favore degli altri (in questo caso per Vongola Primo!).

Il capitolo si conclude con il mutamento della Kintoki, a quel che sembra essersi fusa con Kojirou... su uno sfondo su cui compare il Primo Guardiano della Pioggia! (Che, come nel caso di Giotto, assomiglia terribilmente a Yamamoto!)

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 245 - Yamamoto Takeshi Vs Saru

 

Sembra che per questa volta Tsuna non avrà problemi: protetto da Nuts e dalla sua trasformazione, il Decimo riesce ad evitare l'attacco di Torikabuto e a rispondere all'offesa più sicuro che mai, tanto che lo scontro si conclude con la vittoria del nostro. A confermarlo, Spanner dichiara che la fiamma dell'avversario si è estinta.

Ora che la battaglia è finita, Sawada riflette sull'andare direttamente incontro al Target nemico, ossia Daisy, ma Shouichi lo ferma, dicendogli di azzerare la propria fiamma e riprendere la moto.

Intanto Spanner riferisce che c'è un secondo nemico che si avvicina a Yamamoto, anche se questi ancora non riesce a vederlo. Stando ai radar è davvero vicino, ma probabilmente nasconde la propria presenza fisica con le illusioni.
Dato che l'avversario sicuramente punta alle fiamme-trappole, Shouichi comunica a Yamamoto che le abbasserà abbastanza da renderle "a portata di spada", così da facilitare l'accatto al ragazzo.

Ma è proprio Yamamoto ad avvertire finalmente la presenza di qualcuno e interrompe la trasmissione. Sta per attaccare vicino a una delle esche, ma improvvisamente una specie di pianta sembra espodere proprio da questa, spuntando anche dal terreno e prendendo in contropiede lo spadaccino. La Kintoki viene sparata via e il ragazzo si trova ad evitare repentivamente degli attacchi da parte della "pianta".

Finalmente il nemico, ossia Saru, appare, ma ambigue continuano ad essere le sue parole: da quello che dice sembra infatti come se i due si conoscano!

... e il mistero è subito svelato, poiché il Millefiore rivela il suo aspetto, ovvero quello di Genkishi!

All'apparenza un po' rattoppato (cicatrici dovute allo scontro con Tsuna?), il Phantom Knight è ancora sicuro delle proprie abilità, dichiarandolo apertamente, e si prepara a scagliarsi contro Yamamoto.

Ma sembra che la partita non finirà tanto presto, e soprattutto non come la volta precedente (a giudicare dall'espressione inquietante di Squalo!).

Yamamoto apre il suo Vongola Box ed è pronto a combattere!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 244 - Tsuna's Box Weapon!

 

E' iniziato lo scontro tra Torikabuto e Tsuna! Il primo attacco del Decimo manda l'avverario contro uno dei palazzi, senza tuttavia intaccarne la struttua. Come spiegano le Cervello, l'ambiente è stato costruito usufruendo della fiamma del Fulmine, la più resistente di tutte.
Nel frattempo, Torikabuto ricorre alle illusioni, smembrando il proprio corpo in "Serpenti di Mare". Secondo il parere di Squalo, che osserva la scena dai monitore, Tsuna ha a che fare con un tizio piuttosto capace. Lo stesso Byakuran dice che Torikabuto sta utilizzando il suo "Occhio della Verità", capace di discernere la vera natura degli avversari. Un'ulteriore caratteristica del Millefiore sembra quella di poter ricorrere anche ad altre tipologie di fiamme, come Gokudera.

Tsuna, intanto, si trova a schivare dei "serpenti-proiettile", che finiscono col disporsi in una rete, "Rete Serpente di Mare". Ed è il momento per aprire il suo Box e chiamare fuori... Nattsu (secondo la trascrizione dal katakana, o Nuts, secondo la traduzione inglese)! Ossia, "Leone di Cieli: Vongola Version".

Il Decimo riesce a spezzare la rete e si dirigge di filato conro Torikabuto, ma questi riesce a mandare in frantumi le vetrare dell'edificio alle proprie spalle, colpendo il ragazzo con le schegge. Queste stesse stanno per ricolpire Tsuna, che tuttavia ricorre nuovamente a Nattsu e a un suo secondo potere: il leoncino passa in "Modo Difesa", trasformandosi nel... "Mantello di Vongola Primo"!

Come spiega Reborn, i Box possono prendere la forma di armi, essendo stati rimodellati... e questi in particolare appartenevano alla Prima Generazione dei Vongola...

... insomma, la Amano sta gettando sempre più "similitudini" tra la Decima e la Prima Generazione :D Chissà che ci combinerà!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 243 - The Battle Begins!

 

Senza giudici "imparziali" lo scontro non può avere inizio. E chi sopraggiunge, se non le Cervello? Questa volta dichiarano di essere un organo facente parte della Famiglia Millefiore, ma che questo, ad ogni modo, non offuscherà il loro giudizio. Mah!

Dopo di loro, tuttavia, sopraggiunge un'altra vecchia conoscenza... infatti Kikyo riesce a individuare all'interno della Base Unit la presenza nascosta di Squalo! Ma non è l'unico a essersi nascosto: come dice Byakuran, lo spazio circostante è privo delle radiazioni Trinisette, quindi anche il vero Reborn può venire fuori!

E ora, come illustrano le Cervello, è il momento di "entrare in azione": le Base Unit di entrambi gli schieramenti saranno spostate nei rispettivi spazi. Chi non coinvolto nel primo combattimento, dovrò spostarsi in zone appositamente create che permetteranno loro di seguire lo scontro. Ogni comunicazione tra i non partecipanti e i compagni è interrotta. Se si attaccheranno queste zone dedicate, l'offesa equivarrà alla squalifica.
Dalla fine della spiegazione, i team avranno tre minuti per prepararsi.

Simpatico siparietto: Gokudera insegna a Yamamoto a fare il nodo alla cravatta! Intanto Irie e Spanner stanno analizzando i dati raccolti sulla Base Unit avversaria, determinandone la posizione. Il tempo però scade ed è ora di cominciare!

Intanto, nella Base dei Millefiore, Daisy si lamenta del suo starsene ferma seduta senza fare nulla. Saru ha individuato sul Radar la posizione della fiamma di Irie. Il gruppo si muove verse l'Unità dei Vongola!

E i Vongola, tuttavia, non sono ancora partiti... perché senza il "cerchio di incoraggiamento" non c'è partita (si è tornati ai tempi dei Varia!)!
A seguire, Irie, non senza battibecchi con Gokudera, espone la strategia: lui e Spanner rimarranno nella base a coordinare l'operazione e ad analizzarla di volta in volta, fornendo istruzioni. Gokudera sarà incaricato della Difesa della Base Unit, mentre Yamamoto e Tsuna dell'Offensiva! (E Yamamoto continua a sorridere divertito... sono sicura che consideri tutto ancora come un gioco! O forse Squalo gli ha fatto fuori un po' di materia grigia XD)
I nostri lasciano la Base Unit sulle moto, seguendo le istruzioni di Irie, mentre Giannini commenta l'efficienza delle sue creazioni che hanno reso le moto non localizzabili e silenziose... come strumenti ninja!
Nel frattempo, Irie e Spanner riescono a creare delle "esche" che contengano la stessa fiamma del Target (ossia Shouichi), ma che possono così confondere l'avversario.

E dato che Saru individua il moltiplicarsi dei Target, il gruppo dei Millefiore si divide, ma sempre sicuro delle proprie capacità.

Irie continua a impartire istruzioni, facendo fermare in punti strategici Gokudera, Yamamoto e Tsuna. A quest'ultimo, dice anche di attivare il proprio "dummy", ossia un fantoccio con le sue fattezze che inganni il nemico per distrarlo.

A scascarci è Torikabuto! Lo scontro inizia tra lui e Tsuna!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 242 - Target Rule

 

Stiamo davvero per iniziare quella che sembra la battaglia più lunga di tutte!

I numeri apparsi nel mega tabellone degli elementi segnano il numero dei partecipanti a ogni scontro. Ma oltre ai sette elementi (Cielo, Tempesta, Pioggia, Nuvola, Sole, Fulmine, Nebbia) è presente anche un quadratino che, come spiega Byakuran, indica "coloro che non possiedono un anello". Nel dirlo, appare in mezzo al gruppo dei Vongola Daisy che (e qui mi scuso per aver creduto fosse un ragazzo XD) molto "dolcemente" (o meglio, in maniera macabra) offre un fiore morto a Kyoko. Interviene Kikyo a recuperare la ragazza, senza però aggiungere un'allusione molto candida al fatto che Kyoko e Haru non hanno per niente da stare tranquille.

Byakuran riprende (sempre sorridente come un ragazzino!) il discorso, invitando i Vongola a scegliere i due "non con anello" che prenderanno parte allo scontro affianco a Tsuna, Gokudera e Yamamoto. A offrirsi sono Irie e Spanner (anche se quest'ultimo non lo dice apertamente XD). Ovviamente si scatenano le polemiche: da una parte Gokudera e il fatto che a prendere le "decisioni" sia Shouichi invece di Tsuna; dall'altra Ryohei che non intende essere lasciato in panchina.
Tra chi non accetta la decisione c'è anche Hibari, davvero temibile, ma a calmarlo e a farlo "ragionare" ci pensa... Dino! Apparso dal nulla, anche se lui dice di essersi unito al gruppo poco prima del "teletrasporto".

Intanto dalla parte di Byakuran si avverte di tutto, meno che serietà. I componenti dei Real Six Funeral Wreaths sembrano talmente sicuri di sé da prendere tutto alla leggera. Nonostante questo, vengono annunciati i partecipanti dalla loro parte: Kikyo (Nuvola), Daisy (Sole), Torikabuto (Nebbia) e un suo sottoposto, Saru (sempre Nebbia).

Tutto sembra pronto, ma Byakuran si sofferma a spiegare una regola importante del gioco: la Target Rule, la Regola del Bersaglio. La cosa in sé è molto semplice: entrambe le squadra hanno un partecipante-obiettivo che il lato avversario deve sconfiggere per ottenere la vittoria. Dalle tabelle, gli elementi avvolti dalle fiamme sono quelli che il Gyro Roulette ha scelto come obiettivi: per i Millefiore Daisy, mentre per i Vongola è stato sorteggiato (sempre dal Gyro Roulette) Irie. Sembra tutto chiaro, se non fosse che improvvisamente il "target" simbolico apposto sul petto di Daisy e Irie comincia a "succhiare" la fiamma di entrambi. Ciò pare servire a confermare il fatto che entrambi i target sono ancora in gioco, finché la fiamma è visibile. Se si spegne, automaticamente si perde. In pratica il "choice" diventa una sfida a tempo, dato che in gioco c'è la vita dei "targets".
Nonostante la preoccupazione di Tsuna, Irie si sente troppo responsabile riguardo alla situazione di Byakuran, ed è più risoluto che mai a resistere.

Gli ultimi momenti prima dello scontro sono conclusi. Il premio in palio sono i Mare Rings, i Vongola Rings e i Pacifiers degli Arcobaleno, ossia "il potere del Trinisette", ciò che è capace di creare un nuovo mondo e una nuova era.

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 241 - Choice Begins

 

Perdonate il ritardo con cui posto lo Spoiler, ma si susseguono giorni stancanti uno dietro l'altro, e tornare a casa equivale a spiacicarsi sul letto... ma comunque! I nostri eroi non stanno per niente riposando.

La fiamma emessa dai Vongola al completa ha attivato il transporter, spaventando i poveri abitanti di Namimori, tra i quali, nell'ombra, si nascondono Gamma, Nosaru e Tazaru!

Mentre Gokudera rimprovera Yamamoto e Hibari per il ritardo (e il Guardiano della Nuvola al solito dice di essere lì non per fare gruppo con loro), Tsuna redarguisce gli animi. Bando alle chiacchiere, Byakuran dice di fare iniziare il "gioco", scegliendo il campo di battaglia: Tsuna dovrà pescare una delle carte che gli scorrono davanti, e in base all'elemento estratto, si deciderà la "destinazione".
Dato che il gioco di chiama "Choice", è ovvio che ogni azione è determinata da una scelta, ma anche dalla "fortuna/sorte" di ognuno.

Il campo di gioco scelto è quello del "Fulmine", e i nostri atterrano in una immensa città fatta di grattacieli!

Eccitata alla vista di avere davanti solo dei "ragazzini", Bluebell inizia da subito a mostrare il suo potere (che sembra quello di usare l'acqua a proprio piacimento, senza nemmeno ricorrere a un Box!), ma Kikyo interviene per fermarla, spiegando che Byakuran si vuole godere il divertimento.

Comunque, proprio il Boss dei Millefiori mette fine alla baruffa, dicendo che la prossima "choice", scelta, sarà quella per iniziare, e tira fuori un oggetto curioso che sembra tanto un giocattolo con sopra i simboli dei Guardiani, del Boss e un'infinità di numeri: la Gyro-Roulette, da quello che si evince dai pensieri di Irie.

Byakuran invita Tsuna a poggiare la mano con il Vongola Ring su una delle parti di questa Gyro-Roulette: quando dirà "choice", i numeri inizieranno a girare!

Il risultato è ancora incomprensibile, ma sembra che l'inizio del gioco sia partito!

 

Scans su One Manga!

 

 

Target 240 - Ticket

 

Eccoci tornati all'appuntamento settimanale :) La Golden Week è passata e Amano-sensei ci ha preparato un bel "prologo" per lo scontro imminente.

 

Il capitolo si apre con i nostri che stanno raggiungendo il Tempio di Namimori. Sono le 11:50 e mancano dieci minuti all'inizio della sfida contro Byakuran.

Arrivati in cima, i nostri notano una specie di "palco" posto davanti al Tempio: si tratta, come spiega Irie, della loro "Base Unit", e al suo interno sono già state sistemate le loro moto. Sembrerebbe tutto pronto, se non fosse che mancano all'appello ancora Yamamoto e Hibari. Gli animi sono tesi, e anche Reborn pondera la possibilità che i due non abbiamo portato a compimento il loro allenamento. Ma come dice Basil, non bisogna perdersi d'animo, c'è tempo, anche perché nessun nemico si è ancora presentato.
Spanner deve contraddirlo. Computer alla mano, sta rivelando dell'"attività" e una enorme sorgente di "Dying Will", proprio sopra le loro teste!

Nel cielo si stanno infatti addensando delle pesanti nuvole nere, e anche gli abitanti di Namimori si fermano a fissare l'incomprensibile evento. Dalle coltri spunta... un'enorme faccia! Byakuran!

C'è chi (Lambo! <3) grida al "fantasma". Spanner, che analizza l'apparizione, dice che si tratta di un immenso apparecchio metallico.

Byakuran parla, constatando la mancanza di due Guardiani, cosa che mette in svantaggio i Vongola. A controbattere è Irie, accusandolo di avere esagerato con quel gigantesco meccanismo come "Base Unit". Ma è saltato alle conclusione. Il Boss dei Millefiore spiega che quello è un "Hyper Flame Ring Transfer System", ossia il mezzo che li porterà sul reale campo di battaglia. Ovviamente, anche il trasferimento ha il suo "prezzo": i Vongola dovranno essere in grado di emettere assieme una fiamma pari a "cinque milioni di Volts", ossia venti volte l'equivalente dell'X-Burner di Tsuna al massimo! Ciò sarà una sorta di "biglietto" per accedere al "Gioco".
Fallire equivale a una sconfitta Se questo avvenisse, Byakuran sarebbe costretto a radere al suolo Namimori, e per rendere chiara l'idea, sfruttando una sorta di laser dal proprio occhio destro, distrugge parte di una delle colline circostanti.

Per il Boss dei Millefiore è tutto così divertente, ma Reborn legge oltre questo suo modo di fare, affermando come egli sarebbe capace di imporre un dominio di paura.
Ma non è il momento di pensarci. Manca poco allo scoccare delle 12, e i Vongola dovranno "pagare il loro biglietto" prima dell'inizio del Gioco. Ma nessuno si muove. Questo perché "non sono ancora tutti lì".

Improvvisamente si levano due immense onde (anche se le scans sono in bianco e nero, presumibilmente i colori sono azzurro/blu e violaceo), da cui spuntano Hibari e Yamamoto.

E Tsuna dà ordine di aprire i Vongola Box.

Non c'è che dire, tutti, persino Byakuran, rimangono stupiti. Le fiamme generatesi raggiungono i dieci milioni di Volts!

La giovane Famiglia Vongola del Decimo Successore è pronta allo scontro!

(... e tutto nel prossimo capitolo! XD)

 

Vi invito a leggere il capitolo su One Manga, soprattutto per due immagini: una è quella finale, dove vengono mostrati tutti i Vongola Box finalmente aperti! C'è chi è contro e c'è chi aspetta di vedere gli sviluppi, soprattutto per via del Box di Tsuna, che tutto sembrava meno che la specie di mostro affamato di sangue di qualche capitolo fa XD Secondo me la Amano ce ne tirerà fuori qualcuna davvero stravagante! Speriamo! Anche perché come qualcuno ricorda, Reborn è nato come un manga ad alto contenuto comico! E ora invece viaggiamo parecchio sulla serietà :P Chissà chissà.

Un'altra immagine, che invece vi riporto qui, è un bello spoiler per tutti coloro che si sono interrogati sulle reali identità dei bambini Arcobaleno!
Finalmente è uscito un poster con tutte le versioni adulte! Magnifico!

 

 

Alla prossima settiman! :)

 

 

Target 239 - The Day Of The Showdown

 

Con un paio di giorni di ritardo, ma eccomi qui per l'appuntamento settimanale dedicato ai Capitoli Spoiler di Reborn! :D

Inizio oltremodo interessante quello del 239: finalmente si mostrato i sei veri "Funeral Wreaths", ossia le punte di diamante della Famiglia Millefiore!
Tipi alquanto... originali. Il primo a comparire, e ad annunciare "il tempo del risveglio" è un tizio che sembra portare una maschera da Oni giapponese... abbastanza inquietante (di nome Torikabuto). Il secondo lo è ancora di più! Un ragazzo con un coniglio di pezza tutto rattoppato, una cravatta a croci e le mani avvolte in fili neri... e anche piuttosto eccitato all'idea di fare una strage. Insomma, un tipo promettente (anche se ora mi viene il dubbio sul fatto che sia "un tipo", visto che si chiama Daisy).
I sucessivi due sono Zakuro, ossia quello che in precedenza si è visto farsi un bagno rilassante in un pozza di magma!, e una donna con quelli che sembrano lunghi capelli biondi, molto bella e pacata, di nome Kykyo.
L'ultima ad essere presentata, Bluebell, è una ragazzina all'apparenza abbastanza sciocca, che si "allena" (?) in una vasca d'acqua (nuda!) per mostrare i suoi "muscoli".
Riguardo al sesto Funeral Wreath, quello che sembrava versare nelle stesse condizioni di Mukuro imprigionato dai Vindice, ancora nessuna traccia.

Un gruppo piuttosto affiatato, campeggiato da Byakuran in persona, che continua a prendere tutto come fosse un gioco molto divertente.
I suoi sottoposti si sentono molto sicuri di loro, pur essendo in numero inferiore rispetto ai Vongola, ma certi che i loro "Trascendent Box Weapon" siano infallibili.

Alla base dei nostri, intanto, Tsuna fa visita a Lal Mirch, ancora a letto dopo la missione a Melon Base. Come dice il Decimo, è ormai giunto il tempo di scendere sul campo, e Lal gli assicura che se non fosse per le sue condizioni (e per le ammonizioni di Reborn) verrebbe anche lei.
Tolto questo, ha sentito che il suo allenamento è andato a buon fine, e Tsuna - che non la guarda mai in faccia, chissà perché? - afferma che gli piacerebbe mostrarle i suoi miglioramenti.
Lal, che ripensa a Colonnello e al passato, lo caccia, dicendo di voler dormire.

Cambio scena. Il nostro Gokudera, neanche fossimo prossimi a una gita di piacere, sta cercando ovunque Uri, sparita di nuovo. A trovarla è Bianchi, che ricorda al fratello di avere qualcosa da riferirgli riguardo al padre... ma per noi fan non sembra proprio il momento di saperlo, perché Uri se ne scappa di nuovo e il giovane dinamitardo le corre dietro.

Andato via Gokudera, appare Tsuna, che chiede a Bianchi riguardo agli "abiti" che ha sentito sono stati preparati per la sfida (sempre realizzati con le fibbre prodotte da Leon, povero camaleonte sfruttato!), e soprattutto riguardo alle ragazze, che dovranno seguirli sul campo di battaglia.

Ma non c'è da preoccuparsi per le due, come la stessa Bianchi dice. Infatti Haru e Kyoko si sono ritrovate a sbirciare Irie, venuto finalmente alla base, ma così stanco da addormentarsi mentre si stava svestendo. Colgono la palla al balzo: è il loro momendo per essere "crudeli", e infatti le due sfoderano pentole e mestoli e... iniziano a far casino per svegliarlo!

Una volta di nuovo attivo, Irie si dirige nella stanza dove Tsuna e gli altri si stanno cambiando. E rimane sorpreso dalle loro tenute, che Tsuna trova un po' imbarazzanti. Ma Reborn spiega loro che questa volta si fa sul serio: "La Famiglia Vongola nasce come un gruppo di vigilantes che combattono per proteggere le persone. Per generazioni, quando la Famiglia adempiva a questo dovere, scendeva in campo e rischiava la propria vita in alta uniforme" (più o meno, scusate per le imperfezioni di traduzione).
Come aggiunge poi, la sfida alla Kokuyou era una sorta di test voluto dal Nono Boss, mentre lo scontro con i Varia era una "lotta interna". E' per questo che ora, contro i Millefiore, sarà la prima volta che la nuova Famiglia si trova ad affrontare una sfida reale dove mantenere alto il proprio nome e adempiere al proprio compito di 'difensori'.

Irie prende molto seriamente questa cosa, probabilmente perché avendo vissuto al fianco di Byakuran è consapevole di quanto pericoloso possa dimostrarsi, e afferma che in quella battaglia è in gioco la sorte non solo della Famiglia Vongola, che sta tenendo testa alla più grande crisi che l'abbia mai colpita, ma anche quella del mondo (forse un po' megalomane!).

Fatto sta che il capitolo si conclude con l'ultima vignetta, su due pagine, dei nostri in "Battle Suit", pronti a scendere in campo...

... ma Yamamoto e Hibari dove saranno?

Scanlation: One Manga.

 

 

Target 238 - Changing

 

Dopo aver spiegato tutta la storia a Kyoko, e aver fatto tesoro dei consigli da lei ricevuti, Tsuna racconta ogni cosa anche a Haru. La ragazza finge di prendere tutto con leggerezza, incoraggiando il ragazzo ad andare a riprendere i suoi allenamenti, e Tsuna, anche se ormai capisce bene quando mente, la asseconda, avviandosi. Una volta sola, Haru è presa dallo sconforto e crolla a terra in lacrime, consolata da Bianchi.

Tsuna raggiunge gli altri, tra cui Dino, e dice di avere avuto una buona idea da Kyoko e forse riuscirà ad aprire in breve il suo Vongola Box.
La conversazione viene improvvisamente troncata da un segnale sul computer. Giannini non riesce a capire cos'è, un'interferenza, e sullo schermo appaiono tanti "Pacman", seguiti dal disegno in deformed di Byakuran. E' stato lui ad aprire forzatamente una conversazione con la base dei Vongola, e con la sue solite maniere "simpatiche", invita i Vongola a presentarsi al Tempio di Namimori tra sei giorni, portando con sé tutti coloro venuti dal passato, inclusi i bambini e le ragazze. Se non faranno così, saranno squalificati.

Ovviamente, chiuso il collegamento, scoppia il panico per questo ultimatum, ma Reborn interviene affermando che l'idea di Tsuna di raccontare l'interna storia alle ragazze si è rivelata buona. Saputo questo, però, Ryohei non è per nulla d'accordo, e se non fosse per gli altri picchierebbe Tsuna!

Ma nel mentre di tutto... arriva Squalo (con tanto di "regalo", un tonno fresco! XD), che non bada a niente e a nessuno, avanzando spedito verso Yamamoto e iniziando a picchiarlo (!) di brutto. Sia Tsuna, che sorprendentemente anche Gokudera, cercano di fermarlo (verbalmente), ma Squalo finisce la sua opera di pestaggio e si carica Yamamoto in spalle, dicendo che si occuperà lui di "questa immondizia" (comincio a credere che si lasci troppo influenzare dal linguaggio di Xanxus...!).

Le botte tuttavia non sono finite... perché finalmente Ryohei si sfoga con un bel gancio in faccia al povero Decimo. Ma al solito, Ryohei non è veramente incavolato per la faccenda di Kyoko... dopo quel pugno, ora, ognuno dovrà impegnarsi al massimo (sì, ma intanto Tsuna se l'è incassata dolorosamente, questa decisione XD).

Il capitolo si conclude con le varie immagini di tutti che si impegnano (compreso Lambo!), dopo quell'ultimo giorno di stress... e sembra che l'allenamento stia dando i suoi sudati frutti!

Il capitolo lo trovate su One Manga.

 

 

Target 237 - Confession


Per oggi, a parte le scans in originale, ancora nessun avvistamento del Target 237 tradotto! Tocca pazientare ancora un po'...
Però intanto si può dire che il signor capitolo è piuttosto infarcito di "fan service"... eh sì, miei cari utenti maschietti, lo dico per voi, dato che quattro (non contando I-Pin!) gentili donzelle (ossia Bianchi, Haru, Kyoko e Chrome) si sono tolte i veli per un bagno rilassante...!
Riguardo al resto, a parte i nostri Guardian Boys con Boss che si cimentano in cucina e con le pulizie, la parte finale... mi resta alquanto oscura XD
Kyoko e Tsuna sembrano avere un dialogo piuttosto intenso (ma lo noto solo io o il design di entrambi sta diventando molto simile?), e alla fine... torna in primo piano, di nuovo, il Vongola Box del nostro Decimo...
... che succederà?


EDIT: Target 237 - CONFESSION


E' uscita la traduzione del nuovo capitolo, la trovate su One Manga!
Allora, le nostre gentili donzelle rimangono ferme sul loro intento di non lavorare finché non verranno messe al corrente della situazione; dall'altra parte anche i boys non si smuovono dalla loro decisione per "paura" che succeda qualcosa di irreparabile.

Conclusione? I maschietti alle prese con pentole e padelle (con il risultato di mangiare ramen precotti), e le fanciulle immerse nella vasca, chiedendosi se i nostri riescano a nutrirsi decentemente, e a discutere dell'orgoglio maschile. Come spiega Bianchi, i ragazzi non dicono loro la verità perché "temono" che uno, Haru e Kyoko finiscano con l'essere troppo coinvolte e rischiare la vita, due... perché, segretamente, pensano (sempre secondo lo Scorpione Velenoso) possano "cambiare".

Morale della favola, Haru e Kyoko decidono di concludere il loro sciopero, vengano messe al corrente o meno della situazione.
Un particolare: quando Chrome fa per andarsene, le altre notano sulla sua schiena una ferita, ma la ragazza dice che rispetto al duro allenamento degli altri quella è appena un graffio.

Il giorno dopo Bianchi mette la tachicardia a Tsuna perchè gli dice che Kyoko ha lasciato la base perché lui non vuole metterla a conoscenza dei fatti. Di fretta e furia il Decimo le corre dietro, per scoprire che in realtà Kyoko sta solo andando a fare un po' di shopping (e che Bianchi l'ha giocato!).

Sasagawa dice che riprenderà a sostenerlo anche senza sapere nulla, fidandosi di lui. E' a questo punto che Tsuna decide di rivelarle tutto.
Le racconta ogni particolare... e la ragazza per tutto il racconto ascolta in silenzio, annuendo (e, sembra, trattenendo le lacrime!)
Alla fine Tsuna le mostra anche il suo Vongola Box, che spiega non riesce ad aprire perché ogni volta che ci prova ha paura che non riuscirà a domarlo.
Kyoko sembra capire qualcosa... ossia che magari, per "addomesticarlo"... bisogna semplicemente non aver paura! Perché se il Box prova le stesse emozioni di Tsuna... allora è semplice!

Sarà davvero così?
Alla prossima!

 

 

Target 236 - Boycott


Questa settimana purtroppo l'angolo Spoiler è saltato! Gomen!
Vi porto comunque il riassunto del capitolo, consultabile su One Manga.

Le disposizioni per l'allenamento sono state chiarite ed è tempo di mettersi all'opera. Mentre Gokudera, certamente non felice di dover badare a Ryohei e Lambo, porta i suoi allievi in biblioteca per un "apprendimento teorica" (in stile dinamitardo), Tsuna chiede a Yamamoto cosa intende fare per il suo training: il moretto, con un'alzata di spalle, dice che inizierà da solo.
Anche per gli altri è tempo di cominicare, e lasciano tutti la stanza... senza accorgersi che sotto un "travestimento stile ninja" si celano Haru e Kyoko, che hanno origliato l'intera conversazione a caccia di informazioni per fare finalmente luce sulla situazione in cui si trovano.

Cambio scena. Tsuna è solo ad allenarsi, come ordinato da Dino: è determinato a battere il "mostro" del suo Box, tanto da dirlo ad alta voce... e il Box pare reaggire alla provocazione, iniziando ad agitarsi!
Nel frattempo, in biblioteca, Ryohei libera Kangaryuu e, troppo sorpreso dalla riuscita, gli ordina di colpire Gokudera, rimanendo totalmente (estremamente!) entusiasta del risultato (Gokudera un po' meno...). Scoppia la solita baruffa (in cui appare Reborn, complimentandosi con Ryohei) a cui si unisce anche Lambo... e la cosa finisce peggio di quanto si possa immaginare! Colpito infatti da Gokudera, Lambo inizia a frigare come so solito... ma a reaggire è il suo Vongola Ring, che inizia a emettere volente scariche elettriche. Senza sapere cosa sta combinando (probabilmente guidato dall'istinto?), Lambo apre il priprio Vongola Box, liberando uno spaventoso e gigantesco toro corazzato!

Durante la pausa tra un allenamento e l'altro, Tsuna incontra i tre sopravvissuti, Gokudera, Ryohei e Lambo, che spiegano cos'è successo. Lambo è stato sì il primo ad aprire il proprio Vongola Box, ma non sembra essere ancora in grado di comandarlo a dovere. Tsuna, allo stesso modo, crede di non essere pronto a liberare di nuovo il suo.
Nel mentre che tutti si riuniscono, incluso Yamamoto un po' abbattuto per il fatto di non poter neanche provare ad aprire il suo Box non essendoci ancora il suo "tutor", sopraggiungono anche Kyoko e Haru, portando un nuovo problema.

Le ragazze non si sprecano in preamboli: Haru va dritta al punto chiedendo ai ragazzi di spiegare loro in dettaglio che cosa sta succedendo, soprattutto riguardo a "Byakuran", i "Millefiore" e la "Mafia". Tsuna tentenna, colto di sorpresa e con di nuovo addosso il terrore di coinvolgere anche loro in quella storia. Tuttavia interviene Kyoko, non meno determinata: dichiara infatti la volontà di entrambe di combattere insieme a loro!

Ma determinazione o meno, Tsuna sente lo stesso di non poterle coinvolgere e le prega di avere pazienza fino a quando non torneranno nel passato.
In risposta... le ragazze decidono di scioperare dai loro compiti "casalinghi" finché non verranno messe al corrente della verità! E a sostenerle ci sono anche Bianchi, I-Pin... e la stessa Chrome!

Insomma, un capitolo "al femminile" :)
Come gestirà la cosa Tsuna?
Cosa importante, comunque, è stata la rivelazione del Vongola Box di Lambo... ma come farà il piccoletto a tenere testa a una bestia del genere?

 

 

Target 235 - Study Time, Start!


Ecco le prime anticipazioni sul nuovo capitolo... che si riassumono in un'immagine (from 2ch)!

[Spoiler]

La teatrale entrata di Dino si risolve in una bella caduta... insomma, possono essere passati dieci anni ma Dino continua a essere impedito!
Sull'altro versante ricompare nuovamente Squalo (sarà sempre su schermo o in carne e ossa questa volta?)

A voi le supposizioni :D

EDIT: BEGIN THE PURSUIT OF KNOWLEDGE.

Se sono qui è solo per voi, e per il fatto che nonostante sia quasi l'una, io abbia avuto una giornata da urlo alla facoltà e una squisita abbuffata con gli ex compagni... il nuovo capitolo di Reborn è davvero spettacolare!

Dino fa davvero la sua entrata trionfale (notare l'immagine!), ma nonostante questo la sua maldestria è realmente rimasta la stessa.

Intanto, all'interno della base, tutti si svegliano. Haru e Kyoko hanno una piacevole sorpresa entrando in cucina: Chrome sta lavando i piatti insieme a I-Pin! Finalmente la dolce brunetta inizia a socializzare!

A colazione ultimata (e Dino ha sparso tutto in giro, con il fedele Enzio sulla spalla!), Tsuna e compari vengono riuniti in una delle grandi stanze per ricevere le sospirate direttive sul training che dovrà prepararli a vedersela con Byakuran... e come al solito tutto prende una piega del tutto inaspettata!

Dino ha previsto le seguenti condizioni:

- Tsuna dovrà allenarsi da solo finché non sarà in grado di aprire correttamente il suo Box. Questo è quanto lo stesso Tsuna del futuro ha detto a Dino (questo Tsuna del futuro è davvero qualcuno di totalmente diverso da quello che conosciamo...! Speriamo che la Sensei Amano ci sveli presto qualche mistero!)

- Gokudera (ahahaha!) ha forse il compito più "ingrato": infatti lui non dovrà essere allenato, ma dovrà badare a Ryohei e a Lambo! Questa volta sarà lui, infatti, a fare il tutor!

- Chrome sempre sulla linea del mistero: Dino dice che si allenarà seguendo un programma lasciato da Marmon, e lo farà assieme a I-Pin e a Bianchi... (?)

- Infine Yamamoto... eheh... il suo tutor ancora non è "arrivato", e Dino non si azzarda a dare nessuna indicazione al giovine perché sennò "quella persona" lo ammazzerà...!

Il capitolo si conclude con un povero peschereccio (o qualcosa di simile), in balia delle onde nell'Oceano Pacifico, che viene abbordato da uno squalo gigante... e chi potrà venirne fuori, chiedendo "un passaggio"... se non Superbi Squalo in persona!?

Ahahaha questo capitolo mi ha fatto morire dalle risate! (Ma sarà perché sono ubriaca di allegria XD) Le scans penso saranno presto disponibili (oggi tra qualche ora!) su One Manga... se intanto qualcuno vuole scovarle, le trova su Manga Helpers :D

 

 

Target 234 - Monster


Proseguono le vicende del capitolo precedente. Tsuna ha aperto il suo nuovo Box, ma la creatura al suo interno, di cui non è ancora possibile dare una fisionomia precisa, si è scatenata contro di lui. Gokudera, Yamamoto, Ryohei e Basil sono accorsi sul posto mentre il Decimo cerca di battere il “mostro” di fiamme, ma capendo a proprie spese che la creatura è troppo forte.

Gokudera è pronto a intervenire, ma Basil lo ferma: in breve gli spiega che con la fiamma della Tempesta, caratterizzata dalla “degenerazione”, rischierebbe di danneggiare il Box di Sawada. Quindi interviene lui, che possedendo la tipologia “pioggia”, e quindi la proprietà della “tranquillità”, può placare la bestia. Apre il suo Box, liberando il “Delfino di Pioggia”, ma il ragazzo ha sottovalutato la situazione, e difatti il Box di Tsuna si ribella, indenne. Prima che accada il peggio, Yamamoto richiama la sua “Rondine di Pioggia”, riuscendo a porre fine alla confusione.

Tsuna è (abbastanza) sano e salvo, e il suo Box di nuovo sigillato. Basil dichiara le proprie perplessità sulla forma amorfa del Box di Sawada, e Gokudera avanza, sempre con i suoi modi garbati, la possibilità che Irie li abbia ingannati.

A controbattere è Dino, arrivando in sella al suo Box, un magnifico cavallo di fiamme (che lo fa sembrare tanto un Principe Azzurro!). Il Boss dei Cavallone riferisce che quelle che hanno visto non erano le vere sembianze della creatura all’interno del Box, e che i contenitori del tipo Cielo sono molto delicati: un’altra “apertura” del genere potrebbe danneggiarlo in modo irreparabile.

Il capitolo tradotto in inglese è consultabile su One Manga.
Continuano i dubbi degli ultimi capitoli: cosa contengono i nuovi Box dei nostri? E chi li aiuterà a rafforzarsi in vista dell’imminente scontro con Byakuran e i suoi Guardiani?

 

  Diventa un amico di Lambo-san!  
     
 

GEMELLAGGI

 
   
   
     
 

Allies

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
   
   
   
   
   
   
     
 

Mercatino
Giapponese

 
   
   

Grafica Credits: & Layout by Eneri. Images © Amano Akira and Artland, find on Google. Brushes by Angelic-Trust, Celestial Star, Shoegal Icons, Hawksmont. Disclaimer: questo è un semplice sito amatoriale senza alcun scopo di lucro. Il materiale che presenta è © dei rispettivi proprietari. I testi sono stati scritti tenendo conto delle informazioni desunte da manga e anime e materiale extra. E' vietata la riproduzione dei contenuti altrove senza il consenso dell'autrice.